Previous Contents Next
f - L'auto-organizzazione

f - L'auto-organizzazione


Anche se la comparazione metaforica non prova che l'azione umana sia un insolito attrattore, il sistema sociale gli assomiglia profondamente e si comporta, appunto, come un attrattore ed, inoltre, potrebbe spiegarci molte cose sul suo funzionamento.

Come evidenziato da Alex Byrne (6), “La questione non risiede nelle traiettorie individuali degli atomi sociali quanto, piuttosto, nelle caratteristiche mutevoli del complesso ordine sociale all'interno del quale tali traiettorie sono percorse. Dobbiamo capire che anche il fenomeno più microscopico è aggregato dentro a qualcosa che va ben oltre alla somma delle parti, comprendere che la società è costituita da un insieme di attrattori all'interno di una gamma di possibili condizioni spaziali ed, infine, è necessario capire come i cambiamenti nelle variabili di controllo, per l'insieme del sistema, possano perfino ricostituire la struttura dell'insieme di attrattori.”




La teoria della complessità ci conduce, così, dinnanzi ad un importante concetto: l'auto-organizzazione (self-organization). In accordo con questa idea, nuovi ordini emergono naturalmente a causa di imprevedibili interazioni non lineari. L'auto-organizzazione implica un bilanciamento tra ordine e caos. Questo approccio alla realtà può esserci molto utile nello spiegare l'adattamento, il comportamento, la riproduzione e l'evoluzione. I sistemi sociali, infine, devono poter creare una mappa del proprio passato (memoria) e consolidare i vantaggi (ordine), ma allo stesso tempo devono stimolare le novità per adattarsi ai cambiamenti nel loro intorno.

I sistemi caotici possono generare modelli frattali, aventi la proprietà matematica di mantenere la stessa struttura su tutte le scale; in altre parole, tali modelli si dispiegano attraverso delle forme che possono essere visualizzate partendo da un qualsiasi orizzonte. Numerosi fenomeni naturali, quali i cristalli di ghiaccio e i rami degli alberi, presentano queste caratteristiche di modellizzazione ricorrente su differenti scale.

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player



L'attrattore "Spider" (by Angelo Cacciola Donati)

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player


L'attrattore "Futurist" (by Angelo Cacciola Donati)

 

Previous Contents Next